09 Marzo 2022

La storia di Alì: “Grazie alla borsa lavoro ho trovato il mio posto”

Alì ha 45 anni ed è insegnante di karate e difesa personale da quando ne aveva poco più di 20. Prima della pandemia lavorava full-time come addetto alla vigilanza e come istruttore; oggi grazie al progetto socio-educativo Famiglia e lavoro si occupa di accoglienza presso il Centro della Carità di Piazza San Giacomo a Foligno. 

È in Italia da vent’anni Alì, da quando ha lasciato il Marocco in cerca di opportunità e da allora, racconta, si è sempre dato da fare.

“Sono arrivato qui perché avevo molti contatti; con il Marocco avevo partecipato più volte ai campionati mondiali ed ero diventato istruttore. Nel tempo ho conosciuto tante persone, italiane e non, che erano già qui e appena sono arrivato mi sono messo a fare quello che sapevo fare meglio, cioè insegnare”.

Fino a quando è arrivata la pandemia.

Una nuova opportunità grazie al progetto “Famiglia e lavoro”

“Con il Covid mi sono ritrovato senza lavoro. La palestra per cui lavoravo era chiusa e le attività di vigilanza e sicurezza che facevo, che erano legate per lo più a eventi e locali, erano sospese. È vero, non era un’occupazione per me quella della security per i locali: io lo facevo perché non avevo alternative. Poi la pandemia e la borsa lavoro che ho ricevuto mi hanno ridato tutto e ho potuto fare qualcosa che era più in linea con le mie aspirazioni.” 

Così Alì è stato inserito per qualche mese nella portineria della Caritas diocesana. “All’inizio è stato difficile lavorare lì perché la mia mentalità era sbagliata. Poi ho capito che stavo facendo quello che non si fa mai sul tatami dell’aikido, uno degli sport che insegno: mandavo avanti il mio corpo, le mie azioni, mentre invece qui bisogna mandare avanti il cuore. Quando tutto parte da dentro vedi le persone sorridere. Allora è bello vedere la gente contenta, che con due parole ritrova un po’ di pace.”

Oggi quella borsa lavoro è diventata un contratto di lavoro: Alì collabora stabilmente con la Caritas diocesana nelle attività di accoglienza ed è felice.

Sì, perché il lavoro è molto più di un impiego e come dice lui, è la coperta della vita, “qualcosa che ti fa stare su, al caldo, quando fuori fa freddo. Ho passato un periodo in cui il lavoro era poco e ho dovuto fare anche attività che non mi piacevano ma adesso, finalmente, sono contento”.

A chi gli chiede qual è la grande lezione che ha imparato e che si sente di restituire a chi ancora, come lui, non ce l’ha fatta a risalire, risponde cantando le parole di una nota canzone egiziana che canticchia tutte le mattine quando nessuno lo sente e che sa tanto di futuro e di piccoli passi. Perché, come dice lui, occorre imparare a vivere giorno per giorno lasciando le paure alle spalle, perché oggi è la sola cosa che abbiamo, “domani si vedrà”.

Il progetto “Famiglia e lavoro”, realizzato in collaborazione con Caritas Diocesana Foligno e Fondazione Arca del Mediterraneo, è uno dei progetti continuativi della Fondazione Valter Baldaccini e ha come obiettivo l’inserimento lavorativo di persone disoccupate e svantaggiate. 

Sono tante le persone come Alì che hanno bisogno di aiuto per trovare un lavoro e riappropriarsi della propria dignità. Puoi aiutarle sostenendo la Fondazione con una donazione

 

SCOPRI IL PROGETTO



ALTRE NEWS CHE POTREBBERO INTERESSARTI
20 Settembre 2022

Il video dell’incontro con Jaob Omoto dal Kenya

Finalmente dopo un lungo periodo a distanza a causa della pandemia è venuto a trovarci Joab Omoto, i...

LEGGI LA NEWS
07 Settembre 2022

La fine del percorso con una famiglia

“Con le famiglie” è fatto di tanti inizi, ma anche di conclusioni. In quattro anni il progetto so...

LEGGI LA NEWS
02 Settembre 2022

5x1000: un promemoria con le prossime scadenze

Hai già donato il tuo 5x1000? Se non hai fatto la dichiarazione dei redditi sei ancora in tempo. È i...

LEGGI LA NEWS
30 Agosto 2022

Il vostro aiuto a Mathare, lo slum di Nairobi

Mathare è una delle baraccopoli più grandi di Nairobi. Tre chilometri quadrati, non lontani dal cent...

LEGGI LA NEWS
04 Agosto 2022

Aggiornamenti dalla ricerca e un’intervista alla dott.ssa Sc...

Vi abbiamo raccontato del progetto di ricerca della dott.ssa Francesca Scordamaglia all’inizio di qu...

LEGGI LA NEWS
26 Luglio 2022

Reportage dal Kosovo: il salto di Ariana e Dardana

La cooperante Francesca Brufani e la fotografa Francesca Boccabella sono state in missione in Kosovo...

LEGGI LA NEWS
18 Luglio 2022

Un direttore per "Dalle radici"

Siamo molto felici di annunciare che, a partire da questo numero, il nostro periodico “Dalle radici”...

LEGGI LA NEWS
12 Luglio 2022

La storia di Lulù: “Così la mia vita è rifiorita”

Il suo soprannome è Lulù, come il vezzeggiativo con cui la madre usava chiamarla da bambina. Da allo...

LEGGI LA NEWS
05 Luglio 2022

Che fine hanno fatto le galline di Mutanu?

Era aprile quando vi abbiamo raccontato dell’ambizioso sogno delle donne del progetto umanitario “Mu...

LEGGI LA NEWS

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Ricevi tutti gli aggiornamenti su progetti in corso e iniziative

SCOPRI I MODI PER DONARE

ISCRIVITI
ALLA NEWSLETTER

Resta aggiornato su progetti in corso e iniziative

Non mostrare più questa finestra