23 Settembre 2021

Cosa succede nell’orto rosa

Aggiornamenti dal Kenya e dal magnifico progetto socio-educativo Mutanu l’orto rosa, che sta permettendo a venti donne di coltivare verdure in una serra per poi venderle al mercato locale.

Nei mesi di giugno e luglio 2021 siamo riusciti a iniziare due piccoli corsi di formazione per le nostre donne: uno inerente le tecniche di agricoltura e uno sulle opportunità legate al microcredito. 

Le donne desideravano un insegnamento in lingua kikamba e nessuna di loro ha accesso a mezzi di comunicazione digitale, ma con carta e penna e tante lezioni sul campo il corso sta procedendo a gonfie vele e speriamo presto di poterne vedere i frutti, in tutti i sensi! 

L’obiettivo è che un giorno il progetto conduca queste donne verso la completa autonomia. 

Suor Federica, la nostra referente sul campo, ci ha raccontato che il Kenya purtroppo in questo momento è nel pieno di un’ondata di Covid che spietatamente uccide tante persone. Nonostante oggi anche in Kenya siano più pronti per affrontare la pandemia, si finisce per fare sempre i conti con la povertà di mezzi e strutture. 

Suor Federica è un medico, gestisce una mobile clinic, e ci ha scritto: “Ogni volta che organizziamo il trasferimento di un paziente in ospedale, sappiamo che sarà una mera questione di fortuna, a seconda della disponibilità o meno di ossigeno. Mah, che Dio ci aiuti. La situazione è veramente drammatica. Comunque abbiamo deciso di non fermarci nuovamente e stiamo cercando, rispettando i dovuti protocolli, di fare i nostri piccoli passi”. 

Dopo i lavori di manutenzione degli scorsi mesi tra poco dovrebbero arrivare tanti nuovi pomodori, cipolle e peperoni. 

“Affrontiamo tante difficoltà", ci ha confessato Suor Federica, "ma possiamo dire che questo progetto è fantastico. Le nostre donne sono orgogliose di farne parte e fanno di questo orto rosa il senso delle loro giornate. Valter sarebbe orgoglioso di loro! Ne sono certa. MUTANU di nome e di fatto. C’è tanta gioia in questo orto rosa”. 

Rendi Mutanu sempre più rigoglioso e aiuta le donne che ci lavorano a raggiungere l’autonomia. Grazie a te la loro vita sarà davvero migliore! Dona ORA.

SCOPRI IL PROGETTO



ALTRE NEWS CHE POTREBBERO INTERESSARTI
20 Settembre 2022

Il video dell’incontro con Jaob Omoto dal Kenya

Finalmente dopo un lungo periodo a distanza a causa della pandemia è venuto a trovarci Joab Omoto, i...

LEGGI LA NEWS
07 Settembre 2022

La fine del percorso con una famiglia

“Con le famiglie” è fatto di tanti inizi, ma anche di conclusioni. In quattro anni il progetto so...

LEGGI LA NEWS
02 Settembre 2022

5x1000: un promemoria con le prossime scadenze

Hai già donato il tuo 5x1000? Se non hai fatto la dichiarazione dei redditi sei ancora in tempo. È i...

LEGGI LA NEWS
30 Agosto 2022

Il vostro aiuto a Mathare, lo slum di Nairobi

Mathare è una delle baraccopoli più grandi di Nairobi. Tre chilometri quadrati, non lontani dal cent...

LEGGI LA NEWS
04 Agosto 2022

Aggiornamenti dalla ricerca e un’intervista alla dott.ssa Sc...

Vi abbiamo raccontato del progetto di ricerca della dott.ssa Francesca Scordamaglia all’inizio di qu...

LEGGI LA NEWS
26 Luglio 2022

Reportage dal Kosovo: il salto di Ariana e Dardana

La cooperante Francesca Brufani e la fotografa Francesca Boccabella sono state in missione in Kosovo...

LEGGI LA NEWS
18 Luglio 2022

Un direttore per "Dalle radici"

Siamo molto felici di annunciare che, a partire da questo numero, il nostro periodico “Dalle radici”...

LEGGI LA NEWS
12 Luglio 2022

La storia di Lulù: “Così la mia vita è rifiorita”

Il suo soprannome è Lulù, come il vezzeggiativo con cui la madre usava chiamarla da bambina. Da allo...

LEGGI LA NEWS
05 Luglio 2022

Che fine hanno fatto le galline di Mutanu?

Era aprile quando vi abbiamo raccontato dell’ambizioso sogno delle donne del progetto umanitario “Mu...

LEGGI LA NEWS

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Ricevi tutti gli aggiornamenti su progetti in corso e iniziative

SCOPRI I MODI PER DONARE

ISCRIVITI
ALLA NEWSLETTER

Resta aggiornato su progetti in corso e iniziative

Non mostrare più questa finestra